Termini e Condizioni

La vendita dei veicoli da parte di Belotti srls (il “Venditore”) secondo le modalità previste nel sito https://motoprealpinabergamo.it è disciplinata unicamente dalle seguenti condizioni (le “Condizioni”), valide al momento della conclusione del contratto. Le Condizioni generali sono disponibili sul sito https://motoprealpinabergamo.it dal quale potranno, in qualsiasi momento, essere scaricate, salvate e stampate. Le seguenti Condizioni si applicano alle vendite di veicoli effettuate in Unione europea, tramite le modalità previste nel sito https://motoprealpinabergamo.it, in favore del cliente finale (il “Compratore”).
Le presenti Condizioni non pregiudicano la validità e l’efficacia delle disposizioni di legge vigenti poste a tutela del consumatore (Codice del Consumo – (d. lgs. 206/2005 e sue modificazioni), tra cui le disposizioni del Titolo III, Capo I, relativamente ai contratti a distanza conclusi con il consumatore), ove applicabili. Per consumatore si intende la persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta.
1. Configurazione del veicolo. Preventivo.
1.1 – La presentazione del prodotto sul sito https://motoprealpinabergamo.it ha una finalità meramente informativa e non rappresenta un’offerta vincolante da parte del Venditore. Le immagini e le descrizioni presenti sul sito https://motoprealpinabergamo.it riproducono quanto più fedelmente possibile le caratteristiche dei veicoli. I colori dei veicoli tuttavia potrebbero differire da quelli reali per effetto delle impostazioni dei sistemi informatici o dei computer utilizzati dal Compratore per la loro visualizzazione. Le immagini dei veicoli presenti nel sito https://motoprealpinabergamo.it potrebbero differire per dimensioni o in relazione a eventuali prodotti accessori. Tali immagini devono pertanto essere intese come indicative e con le tolleranze d’uso. Ai fini del contratto di compravendita del veicolo, farà fede la descrizione del veicolo medesimo contenuta nella documentazione contrattuale trasmessa dal Compratore.
1.2 – Il Compratore può calcolare il preventivo dell’offerta effettuando autonomamente, sul sito https://motoprealpinabergamo.it, la configurazione preliminare del veicolo.
1.3 – Una volta eseguita la configurazione del veicolo, il Compratore proporrà al Venditore l’acquisto del veicolo prescelto seguendo le modalità indicate nel sito https://motoprealpinabergamo.it e fornendo contestualmente i dati della propria carta di credito. Successivamente: il Venditore procederà immediatamente a rendere indisponibile sulla carta di credito del Compratore, quale dallo stesso indicata, l’importo di € 1.000 (mille/00);
Qualora il contratto di compravendita del veicolo non sia concluso, secondo le modalità e tempistiche di cui all’art. 2 che segue, i medesimi importi saranno restituiti al Venditore, in conformità a quanto indicato all’art. 2.1. che segue . Belotti Srls invierà, quindi, al Compratore l’ordine di acquisto (“Ordine”). Detti documenti contrattuali non rappresentano un’offerta vincolante da parte del Venditore né costituiscono l’accettazione, da parte dello stesso Venditore, di un’offerta formulata dall’altra parte.
2. Conclusione del Contratto / Cessione dei diritti ed obblighi / Cessione del veicolo
2.1 – Inviando l’Ordine debitamente sottoscritto al Venditore, secondo le modalità previste sul sito https://motoprealpinabergamo.it, e comunque entro e non oltre 7 (sette) giorni lavorativi dalla ricezione dello stesso da parte del Compratore in caso di acquisto di Veicolo, il Compratore sottopone al Venditore un ordine vincolante di acquisto del veicolo configurato. Contestualmente all’invio dell’Ordine, il Compratore effettuerà il pagamento della caparra secondo le modalità indicate all’art. 3 che segue. Qualora il Compratore non restituisca l’Ordine debitamente sottoscritto al Venditore entro e non oltre i termini rispettivamente su indicati, la proposta iniziale del Compratore si intenderà priva di efficacia e, quindi, il Venditore farà in modo che l’importo reso indisponibile sulla carta di credito del Compratore ai sensi dell’art. 1.3 che precede, sia reso nuovamente disponibile, entro i tempi tecnici richiesti dal circuito della rilevante carta di credito.
2.2 – Una volta inviato l’Ordine secondo le modalità di cui al precedente art. 2.1, il Compratore riceverà, tramite email, una conferma automatica, da parte del Venditore, di avvenuta ricezione dell’Ordine. Tale conferma nonché le successive comunicazioni di aggiornamento sullo stato dell’ Ordine, inviate tramite posta elettronica all’indirizzo utilizzato per l’invio dell’ordine, non costituiscono accettazione dell’Ordine da parte del Venditore.
2.3 – Il contratto di acquisto si intende concluso se, nel termine di tre settimane dalla ricezione dell’Ordine debitamente sottoscritto da parte del Compratore, il Venditore – verificata la correttezza dei dati forniti dal Compratore nell’Ordine e il pagamento della caparra confirmatoria – conferma per iscritto l’accettazione dell’Ordine, oppure il veicolo viene consegnato. L’accettazione è comunicata al Compratore a mezzo email. Il Venditore è tenuto a comunicare al Compratore l’eventuale mancata accettazione dell’Ordine entro il termine di cui sopra.
2.4 – L’accettazione dell’Ordine da parte del Venditore è subordinata al versamento, da parte dell’Compratore, della caparra confirmatoria di cui al successivo art. 3.
2.5 – Il Compratore si impegna a non cedere alcun diritto derivante dal presente contratto di acquisto, né a vendere o trasferire la proprietà del veicolo nei quattro mesi successivi alla consegna del veicolo. Tale limitazione temporale alla rivendita non opera qualora il Compratore sia un consumatore. Se il veicolo è ceduto in violazione delle precedenti previsioni e per fini commerciali o ad un rivenditore professionale, il Compratore sarà tenuto a pagare al Venditore una penale di importo pari al 15% del prezzo di acquisto netto.
2.6 – In conformità al Decreto Legislativo 9 aprile 2003, n. 70 recante disposizioni in materia di commercio elettronico, il Venditore informa il Compratore che: il contratto di compravendita è concluso quando il Compratore riceve dal Venditore la conferma ai sensi dell’art. 2.3;
2.7 – A ciascun Compratore è consentito registrarsi al sito https://motoprealpinabergamo.it. E’ vietato allo stesso Compratore di effettuare registrazioni multiple utilizzando il medesimo indirizzo di posta elettronica. Nel caso in cui il Venditore dovesse rilevare che un medesimo Compratore ha effettuato più registrazioni sul sito https://motoprealpinabergamo.it utilizzando il medesimo indirizzo di posta elettronica, il Venditore si riserva la facoltà di procedere, immediatamente e senza necessità di preavviso, al blocco del relativo account.
2.8 – Il contratto di compravendita sarà archiviato nella banca dati del Venditore per il tempo necessario alla esecuzione dello stesso e, comunque, nei termini di legge. Il Compratore potrà accedere al contratto medesimo e/o ai dati allo stesso relativi tramite il proprio account personale.
2.9 – La lingua a disposizione degli utenti per la conclusione del contratto è l’italiano.
3. Prezzo e pagamento
3.1 – Tutti i prezzi indicati sono espressi in EURO e comprensivi di IVA.
3.2 – Contestualmente alla sottoscrizione e all’invio dell’Ordine: (i) il Venditore procederà con il prelievo dell’importo di Euro 1.000 (mille/00), di cui all’art. 1.3 che precede, secondo i termini previsti dal rilevante gestore della carta di credito, detto importo sarà imputato a caparra confirmatoria, che – in caso di perfezionamento della vendita – verrà imputata ad acconto sul prezzo complessivamente dovuto per l’acquisto del veicolo, a mezzo di carta di credito, secondo le modalità indicate nel sito https://motoprealpinabergamo.it, o a mezzo bonifico;
3.3 – La consegna del veicolo avverrà solo successivamente all’avvenuto saldo del prezzo, che sarà effettuato a mezzo di carta di credito, secondo le modalità indicate nel sito https://motoprealpinabergamo.it, oppure a mezzo bonifico.
3.4 – Il Venditore non è autorizzato a modificare il prezzo di vendita concordato nel contratto di acquisto salvo che per modifiche all’aliquota IVA e delle altre imposte applicabili.
4. Diritto di recesso del consumatore
4.1 – Qualora il Compratore sia un consumatore ai sensi del Codice del Consumo (d.lgs. 206/2005 – o sue modificazioni), egli avrà diritto di recedere – senza alcuna penalità e senza specificarne i motivi – entro: 14 giorni dal giorno in cui il consumatore o un terzo, diverso dal vettore e designato dal consumatore, acquisisce il possesso fisico dei beni o:
1) nel caso di beni multipli ordinati dal consumatore mediante un solo ordine e consegnati separatamente, dal giorno in cui il consumatore o un terzo, diverso dal vettore e designato dal consumatore, acquisisce il possesso fisico dell’ultimo bene;
4.2 – Il diritto di recesso si esercita mediante l’invio, nel termine di cui al precedente comma 4.1, di una comunicazione scritta, in conformità al modello reperibile sul sito, mediante lettera raccomandata, telegramma o posta elettronica ai seguenti indirizzi:
Belotti Srls
Via per Briolo 2, 24030, Mozzo (Bg)
Mail: info@belottimoto.it
4.3 – L’invio tempestivo della comunicazione di recesso sarà sufficiente ai fini del rispetto del termine per il recesso.
4.4 – L’invio tempestivo della comunicazione di recesso o la spedizione del veicolo sarà sufficiente ai fini del rispetto del termine per il recesso.
4.5 – Qualora sia avvenuta la consegna del veicolo, il Compratore è tenuto a restituirlo al Venditore senza ritardo e comunque entro 14 giorni decorrenti dalla data di esercizio del recesso. Si applicherà quanto segue:
a) il consumatore è tenuto a restituire al Venditore il veicolo sotto la propria responsabilità, sostenendo i costi diretti della restituzione. La riconsegna dovrà avvenire presso il seguente indirizzo:
Belotti Srls
Via Per Briolo 2, 24030, Mozzo (Bg)

Il consumatore prende atto che i costi diretti della restituzione non possono attualmente calcolarsi, dipendendo dal luogo in cui si trova il veicolo da restituire, ma in ogni caso possono essere significativi. Qualora il consumatore decidesse di rispedire il veicolo a mezzo corriere, si impegna a utilizzare un corriere che possegga attrezzature, strutture e mezzi idonei al trasporto del veicolo. Ove il consumatore desideri avvalersi, sempre a propri costi e sotto la propria responsabilità, di un corriere di fiducia del Venditore, potrà inviare apposita email al Venditore per richiedere un preventivo, comunque non vincolante. Fatto salvo che il consumatore decida di avvalersi del corriere di fiducia del Venditore, il consumatore dovrà previamente concordare con il Venditore il giorno di effettiva riconsegna del veicolo;

b) il consumatore si impegna altresì a restituire, entro il medesimo termine di 14 giorni decorrenti dalla data di esercizio del recesso, tutta la documentazione (anche amministrativa e tecnica) relativa al veicolo, nonché a cooperare attivamente con il Venditore affinché possa procedersi al passaggio di proprietà del veicolo a proprie spese a favore del Venditore (o di altro soggetto dallo stesso indicato), consegnando tutti i necessari documenti debitamente sottoscritti.
La riconsegna si intenderà correttamente avvenuta solo a condizione che il consumatore rispetti tutti gli impegni di cui al presente art. 4.5, lett. a) e b).
4.6 – Al momento della riconsegna, il veicolo sarà oggetto di appositi controlli per verificarne lo stato; verrà redatto apposito verbale, che conterrà la rilevazione del numero di chilometri percorsi e la descrizione di eventuali danni sul veicolo, con specifica indicazione delle somme necessarie per riparare i danni stessi o comunque ripristinare il veicolo (parti e manodopera). La sostanziale integrità del veicolo è condizione essenziale per l’esercizio del diritto di recesso, tenuto conto che è comunque sufficiente che il bene sia restituito in normale stato di conservazione, in quanto sia stato custodito ed eventualmente adoperato con normale diligenza. Le somme eventualmente necessarie per riparare i danni al motoveicolo o comunque ripristinare il veicolo saranno a carico del consumatore e verranno trattenute dalle somme che gli verranno restituite a norma dell’art. 4.7. Il consumatore è responsabile unicamente della diminuzione del valore del veicolo risultante da una manipolazione dello stesso diversa da quella necessaria per stabilire la natura, le caratteristiche e il funzionamento del bene. A tal riguardo, il Venditore, avrà diritto di trattenere dalla somma da restituire a seguito del recesso, a titolo di equo indennizzo, € 15 per ogni chilometro percorso dal veicolo in eccesso rispetto a 20 km complessivi percorsi dal momento della consegna del veicolo a quello della riconsegna dello stesso. Resta in ogni caso inteso che, salvo diversa indicazione del Venditore, il diritto recesso non potrà essere esercitato laddove il consumatore abbia percorso oltre 100 km.
4.7 – Nel caso in cui il recesso sia validamente esercitato, il Venditore è tenuto a restituire le somme versate dal Compratore, ivi incluse quelle versate a titolo di caparra ed ivi incluse eventualmente le spese di consegna, escluse le spese di immatricolazione e passaggio di proprietà nel termine di 14 quattordici giorni dalla data di riconsegna ai sensi dell’art. 4.5. Il Venditore eseguirà detto rimborso mediante bonifico, salvo che il Compratore abbia espressamente convenuto altrimenti e a condizione che questi non debba sostenere alcun costo quale conseguenza del rimborso. Il Compratore prende atto che saranno trattenute dal rimborso le somme eventualmente necessarie per riparare i danni al motoveicolo o comunque ripristinare il veicolo.
4.8 – Fatto salvo quanto previsto al comma che precede, il Venditore non è tenuto a rimborsare i costi supplementari, qualora il consumatore abbia scelto espressamente un tipo di consegna diversa dal tipo meno costoso di consegna offerto dal Venditore medesimo.
4.9 – Il consumatore prende atto che il Venditore può trattenere il rimborso finche’:
(i) sia avvenuta la riconsegna ai sensi dell’art. 4.5; oppure
(ii) il consumatore abbia dimostrato di aver rispedito il veicolo e avere adempiuto agli impegni di cui all’art. 4.5 lett. b), a seconda di quale situazione si verifichi per prima.
4.10 – In caso di recesso, saranno automaticamente risolti, senza costi per il consumatore, anche i contratti accessori connessi all’acquisto del veicolo.
4.11 – In conformità all’art. 59, comma 1, lett. c) del Codice del Consumo (d.lgs. 206/2005), il diritto di recesso è escluso, inter alia, quando il contratto di acquisto ha ad oggetto un veicolo personalizzato in base a specifiche esigenze del cliente.
5. Consegna e ritardo nella consegna
5.1 – Le date e i termini per la consegna dovranno essere sempre stabiliti per iscritto. I termini per la consegna decorrono dalla conclusione del contratto di acquisto.
5.2 – Fermo quanto previsto dalla clausola 5.6 relativa al caso di forza maggiore, il Compratore potrà chiedere l’immediata consegna del veicolo una volta trascorsi 120 giorni dalla data o dal termine di relativa consegna, come indicati nel contratto concluso tra Belotti Srls ed il Compratore stesso, e salvo quanto disposto alla successiva clausola 5.3. Dal momento della ricezione di tale comunicazione, il Venditore verrà considerato in mora. Fermo il dettato dell’art. 1229 c.c., il diritto del Compratore al risarcimento dei danni per l’inadempimento del Venditore è limitato al massimo del 5% del prezzo di acquisto concordato.
5.3 – Dopo la scadenza del termine di cui all’art. 5.2, il Compratore è comunque tenuto a concedere al Venditore un ragionevole periodo di tempo per effettuare la consegna, prima di agire per la risoluzione. Nel caso in cui il Compratore, in luogo dell’esecuzione, agisca per la risoluzione del contratto ed il risarcimento del danno, quest’ultimo è limitato al massimo del 15% del prezzo di acquisto in presenza di colpa lieve.
Se il Compratore è una società o un ente o un professionista che stipula il contratto di acquisto nell’ambito della sua attività di impresa o di lavoro autonomo, esso non potrà chiedere il risarcimento dei danni causati dal Venditore con colpa lieve. Se, quando il Venditore è già in ritardo per la consegna, quest’ultima diviene impossibile per caso fortuito, il risarcimento dei danni sarà limitato secondo quanto sopra previsto. Il Venditore non sarà responsabile se il danno si sarebbe comunque verificato in caso di consegna tempestiva.
5.4 – Le limitazioni di responsabilità previste dal presente articolo non si applicano in caso di danni alla vita, all’integrità fisica e alla salute.
5.5 – Se il Venditore non rispetta i termini, la data o il periodo di consegna vincolanti, esso sarà ritenuto in ritardo qualora tali termini, date o periodo di consegna siano scaduti. In tal caso, il Compratore potrà far valere i diritti di cui ai commi 5.2, 5.3 e 5.4.
5.6 – In caso di forza maggiore o altri eventi che incidono sull’attività d’impresa del Venditore o dei suoi fornitori e tali da impedire al Venditore di provvedere – temporaneamente e senza sua colpa – alla consegna tempestiva dei prodotti acquistati, i termini e date di cui al presente articolo commi da 5.2 a 5.5 saranno sospesi per la durata di tali eventi. Se tali eventi comportano una interruzione maggiore di quattro mesi, il Compratore avrà il diritto di recedere dal presente contratto di acquisto. La presente clausola non incide sulle altre ipotesi di recesso.
5.7 – A condizione che siano ragionevoli per il Compratore e tenuto conto degli interessi del Venditore, non daranno luogo a recesso o risoluzione, né integreranno un inadempimento del contratto di acquisto eventuali modifiche costruttive o del modello, variazioni dei colori ovvero variazioni nel blocco di consegna effettuata dal produttore nel termine per la consegna.
6. Accettazione e ritiro
6.1 – Il Compratore è tenuto a comunicare la propria disponibilità per il ritiro del veicolo ordinato nei 7 giorni successivi alla comunicazione con cui il Venditore lo informa che il veicolo è pronto per la spedizione.
6.2 – Se il Compratore non provvede a ritirare il veicolo entro detto termine, il Venditore potrà esercitare i diritti riconosciutigli dalla legge. Il Venditore avrà diritto ad ottenere il risarcimento dei danni, nella misura del 15% del prezzo lordo di vendita. Il risarcimento potrà essere determinato in misura maggiore o minore a seconda che il Venditore provi di aver subito un danno maggiore ovvero che il Compratore provi che il Venditore abbia subito un danno minore o non abbia subito alcun danno.
7. Proprietà del veicolo
7.1 – Il Compratore acquista la proprietà del veicolo nel momento in cui adempie tutte le obbligazioni nascenti dal contratto di acquisto, ivi incluso il pagamento del saldo del prezzo di acquisto.
7.2 – Sino a quando il Venditore mantiene la proprietà del veicolo, sarà legittimato a trattenere tutti i documenti relativi alla registrazione del veicolo.
7.3 – Nel caso in cui il Compratore non adempia puntualmente alle obbligazioni di pagamento, il Venditore avrà il diritto di recedere dal contratto di acquisto, trattenendo la caparra confirmatoria, ovvero risolvere il contratto di acquisto secondo le previsioni di legge, chiedendo il risarcimento dei danni.
7.4 – Fin tanto che non avrà acquistato la proprietà del veicolo, il Compratore non potrà vendere né trasferire la proprietà del veicolo né cedere alcun diritto di uso del medesimo a terzi.
8. Difetti
8.1 – La garanzia per i difetti del veicolo, se non diversamente pattuito, si prescrive secondo le previsioni di legge. Fatto salvo quanto diversamente previsto dalla legge in caso di vendita al consumatore, se un difetto viene rilevato entro 6 mesi dalla consegna, si presume che esso fosse già esistente al momento della consegna del veicolo, a meno che il tipo di difetto sia tale da escludere tale presunzione. Limitatamente al diritto del Compratore di chiedere di porre rimedio al difetto, tale presunzione si applica anche se il difetto si verifica per la prima volta nel secondo anno successivo alla consegna.
8.2 – Il Compratore non avrà alcun diritto se il difetto o il danno è attribuibile all’uso comune del veicolo o al fatto che:
a)il Compratore non ha denunciato senza indugio il difetto dopo averlo scoperto;
b)il veicolo è stato utilizzato in condizioni diverse da quelle per cui è stato omologato (per esempio, in un paese diverso dal paese in cui è avvenuta la prima consegna e dove sono in vigore requisiti di omologazione diversi);
c)il veicolo non è stato adeguatamente utilizzato o è stato utilizzato in maniera che eccede il suo uso normale (ad esempio per competizioni sportive);
d)il veicolo è stato riparato o portato in assistenza in una officina non autorizzata dal produttore e il Compratore ne era a conoscenza o avrebbe dovuto esserlo;
e)sul veicolo sono state installate componenti non approvate dal produttore, o il veicolo o parti di esso (per esempio, il software) sono stati modificati senza l’approvazione del produttore;
f)il Compratore non ha rispettato le istruzioni per la manutenzione e il trattamento del veicolo (per esempio, il Compratore non ha seguito le istruzioni riportate nel manuale d’uso).
Restano fermi gli ulteriori diritti del Compratore previsti dalla legge o dal contratto, in particolar modo in relazione alla garanzia.
8.3 – Il procedimento per la rimozione dei difetti è il seguente:
a.le richieste per la rimozione dei difetti possono essere indirizzate al Produttore o ad un membro della rete di officine autorizzate dal produttore. Se il Compratore inoltra la richiesta al membro della rete di officine autorizzate dal produttore, il Compratore deve comunicare al Venditore se la prima riparazione del difetto non è andata a buon fine. Se il Compratore fa la richiesta oralmente, gli dovrà essere inviata una conferma scritta.
b.Se il veicolo diventa inutilizzabile a causa di un difetto, il Compratore deve comunicarlo al Produttore o al più vicino membro della rete di officine autorizzate dal produttore in servizio in quel momento.
c.I diritti di garanzia del compratore ai sensi di questo contratto di acquisto si applicano anche per le parti incorporate al veicolo in corso di riparazione, purché la garanzia sul veicolo non sia prescritta.
d.Tutte le parti sostituite diventano proprietà del Venditore.
8.4 – Il diritto di richiedere la riparazione dei difetti non è pregiudicato dal cambio di proprietà del veicolo.
8.5 – Il presente articolo 8 non riguarda i casi di responsabilità civile anche per prodotto difettoso.
9. Responsabilità
9.1 – Se il Venditore – in base a previsioni di legge o del presente contratto – è responsabile dei danni causati per colpa lieve, l’obbligo di risarcimento del Venditore è limitato come segue. Il Venditore sarà responsabile solo se i danni sono conseguenti alla lesione di uno degli interessi essenziali delle parti all’inadempimento di una delle prestazioni principali. La responsabilità del Venditore, in questo caso, è limitata al danno prevedibile al momento della stipulazione del contratto in conformità a quanto disposto dall’art. 1223 cod. civ.. Se lo specifico danno ha una copertura assicurativa del Compratore (fatta eccezione le coperture con somme fisse), il Venditore sarà responsabile unicamente per i danni connessi, ad esempio per l’incremento dei premi o del tasso di interesse fino a quando il danno non venga liquidato dall’assicurazione.
9.2 – Resta ferma la responsabilità del Venditore dovuta a reticenza dolosa circa l’esistenza di un difetto, accettazione della garanzia di qualità o inadempimento imputabile al Venditore, così come ogni altro diritto riconosciuto dal Codice del Consumo e dal Codice Civile.
9.3 – Ogni responsabilità dovuta al ritardo nella consegna è esclusivamente disciplinata dall’art. 5.
9.4 – È esclusa la responsabilità personale del legale rappresentante, agenti , collaboratori esterni, consulenti e dipendenti del Venditore, per danni causati con colpa lieve.
9.5 – I limiti alla responsabilità previsti dal presente articolo non si applicano in caso di morte, lesione dell’integrità fisica o della salute.
10. Legge applicabile e lingua contrattuale
10.1 – Il presente contratto è regolato dalla legge italiana e, inter alia, dal Titolo III, Capo I, Sezione II del Codice del Consumo (d. lgs. 206/2005 e successive modifiche e integrazioni).
10.2 – La lingua del contratto sarà quella italiana.
11. Risoluzione stragiudiziale delle controversie. Giurisdizione
11.1 – Ai sensi dell’art. 141-sexies, comma 3 del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206 (Codice del Consumo), il Venditore informa il Compratore che rivesta la qualifica di consumatore di cui all’art. 3, comma 1, lett. a) del Codice del Consumo, che, nel caso in cui egli abbia presentato un reclamo direttamente al Venditore, a seguito del quale non sia stato tuttavia possibile risolvere la controversia così insorta, il Venditore fornirà le informazioni in merito all’organismo o agli organismi di Alternative Dispute Resolution per la risoluzione extragiudiziale delle controversie relative ad obbligazioni derivanti da un contratto concluso in base alla presenti Condizioni Generali (cc.dd. organismi ADR, come indicati agli artt. 141-bis e ss. Codice del Consumo). Il Venditore informa inoltre il Compratore che rivesta la qualifica di consumatore di cui all’art. 3, comma 1, lett. a) del Codice del Consumo che è stata istituita una piattaforma europea per la risoluzione on-line delle controversie dei consumatori (c.d. piattaforma ODR). La piattaforma ODR è consultabile al seguente indirizzo http://ec.europa.eu/consumers/odr/; attraverso la piattaforma ODR l’utente consumatore potrà consultare l’elenco degli organismi ADR, trovare il link al sito di ciascuno di essi e avviare una procedura di risoluzione on-line della controversia in cui sia coinvolto. Sono fatti salvi, in ogni caso, il diritto dell’utente consumatore di adire il giudice ordinario competente della controversia derivante dalle presenti Condizioni Generali, qualunque sia l’esito della procedura di composizione extragiudiziale, nonché la possibilità, ove ne ricorrano i presupposti, di promuovere una risoluzione extragiudiziale delle controversie relative ai rapporti di consumo mediante ricorso alle procedure di cui alla Parte V, Titolo II-bis del Codice del Consumo. Il Compratore che risiede in uno stato membro dell’Unione Europea diverso dall’Italia, può, inoltre, accedere, per ogni controversia relativa all’applicazione, esecuzione e interpretazione delle presenti Condizioni di vendita, al procedimento europeo istituito per le controversie di modesta entità, dal Regolamento (CE) n. 861/2007 del Consiglio, dell’11 luglio 2007, a condizione che il valore della controversia non ecceda, esclusi gli interessi, i diritti e le spese, Euro 2.000,00. Il testo del regolamento è reperibile sul sito www.eur-lex.europa.eu.
11.2 – Tutte le controversie relative a rapporti intercorsi con i professionisti, ivi incluse quelle relative agli assegni, saranno devolute al giudice del luogo ove ha sede il Venditore. La previsione che precede si applica anche se il Compratore non ha il domicilio in Italia, se ha trasferito il proprio domicilio fuori dall’Italia dopo la conclusione del contratto oppure se il domicilio è sconosciuto al momento dell’instaurazione del giudizio.
11.3 – Qualora il Compratore sia un consumatore ai sensi e per gli effetti di cui al Codice del Consumo, per qualsiasi controversia inerente l’interpretazione, l’esecuzione, la cessazione e/o risoluzione del contratto è competente in via esclusiva il giudice del luogo dove risiede o ha il domicilio il Compratore, se ubicati nel territorio italiano.
12. Reclami
12.1 – Il Compratore potrà presentare eventuali reclami a:
Belotti Srls
Via per Briolo 2, 24030, Mozzo (Bg)
Mail: info@belottimoto.it
Pec: belotti.lorenzo@pec.it
13. Informativa
13.1 – Il Compratore dà espressamente atto di aver ricevuto da Belotti Srls
comunicazione, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 49 del Codice del Consumo, in merito a:
a) le caratteristiche principali del bene acquistato;
b) l’identità del professionista, l’indirizzo geografico in cui è stabilito e il numero di telefono
c) il prezzo totale del bene acquistato comprensivo delle imposte, le spese aggiuntive di spedizione, consegna oppure, qualora tali spese non possano ragionevolmente essere calcolate in anticipo, l’indicazione che tali spese potranno essere addebitate al Compratore stesso;
d) le modalità di pagamento, consegna ed esecuzione, la data entro la quale il Venditore si impegna a consegnare il bene e il trattamento dei reclami da parte di Belotti Srls;
e) l’esistenza della garanzia legale di conformità per il bene, l’esistenza e le condizioni del servizio postvendita e delle garanzie commerciali”;
f) le condizioni, i termini e le procedure per esercitare il diritto di recesso conformemente all’articolo 54, comma 1, del Codice del Consumo, nonché il modulo tipo di recesso
g) la possibilità di servirsi di un meccanismo extra-giudiziale di reclamo e ricorso cui il professionista è soggetto e le condizioni per avervi accesso